Territorio e Storia

INFORMAZIONI SUL TERRITORIO

Superficie: Kmq 15,44
Altitudine: m 1.245
Abitanti: 86
Densità: 5,57 abitanti
Prefisso telefonico: 0121
Cap: 10060

Salza Verso la metà dell'ottocento sui monti circostanti il Comune furono aperte numerose cave di marmo bianco, grigio e bardiglio, che vennero sfruttate per un certo periodo e che probabilmente venivano già utilizzate in epoca medioevale poiché presentavano i segni di un precedenti e primitivi sbancamento.

Il Comune, fino al 1863, si chiamava semplicemente Salza, il cui toponimo di derivazione latina (salicia, salicetum) ha probabilmente un'origine botanica ed indica una località in cui abbondano i salici. Secondo un'altra fonte, I il nome indicherebbe una sorgente salata o un luogo in cui si dà il sale alle bestie, o ancora un luogo il cui terreno è salato naturalmente.

Nel 1892 ha acquisito dal Comune di Prali la frazione Fontane, quindi nel 1928 è stato incorporato al Comune di Massello ed infine è diventato nuovamente autonomo dal 1947.

Salza Il territorio comunale si distende nel verde vallone del Germanasca di Salza, che si apre da un ramo laterale della vaI Germanasca e nel quale l'occhio può ammirare ampie praterie, boschi di abeti e di larici racchiusi tra le costiere del Trusciera, del Foumet e del Laparé.

Salza Il bacino del Germanasca di Salza percorre una valle molto stretta che si apre a ventaglio nella parte alta, chiusa dalle catene che si sviluppano dal Colletto delle Fontane, passando per il Pignerol e il Peolioso, per discendere poi fino al Monte Laparé.

Sul versante Nord del vallone da segnalare un'apprezzabile abetina di circa 200 ettari, i cui nuclei principali sono costituiti da faggi e abeti bianchi, specie assai limitata nelle Alpi occidentali, e da larici nelle fasce più alte. La bella Chiesa settecentesca dedicata alla Natività della Beata Vergine si trova nella frazione di Campoforano, mentre il Municipio è sito a Didiero, il capoluogo del piccolo Comune. Nella zona di Fontane un tempo erano attive parecchie miniere di talco, oggi una di queste, la sezione Paola, che si estende in parte anche nel Comune di Prali, è stata valorizzata turisticamente ed attrezzata per le visite guidate lungo un percorso di 2 Km. All'imbocco della galleria un Centro museale offre una ricca documentazione sul lavoro minerario e sulle principali peculiarità culturali e paesaggistiche della valle.

Importanti appuntamenti estivi per gli appassionati di musica leggera sono il Salza music, un concerto all'aperto per i giovani, e un altro maxi-concerto a luglio, che vede ogni anno alla ribalta sul pianoro di Didiero un noto cantautore italiano.

CALCOLO IUC

PRIMA DI EFFETTUARE IL CALCOLO LEGGERE ATTENTAMENTE LE NOTE INFORMATIVE

- IMU

- TASI

Traduttore Automatico

Italian English French

Gallerie Fotografiche

Accessibilità

Bussola della Trasparenza

bussola-report
Verifica nuovi adempimenti D.Lgs n.33/2013

Area Riservata

Copyright © 2010 Sito istituzionale del Comune di Salza di Pinerolo - TO - Bg. Didiero, 24 - 10060 Salza di Pinerolo (TO)
C.F. 85003370013 - P.I. 02641460015 - tel/fax 0121.808836 - e-mail: comune.salza@dag.it - PEC: salza.di.pinerolo@cert.ruparpiemonte.it