TASI 2016

Tributo Servizi Indivisibili

SCADENZE DI VERSAMENTO

ESEMPIO

- 1^ RATA entro il 16 GIUGNO

- 2^ RATA entro il 16 DICEMBRE

E' comunque consentito il pagamento in un'unica soluzione entro il 16 giugno di ciascun anno

CHI DEVE VERSARE IL TRIBUTO - TASI

Il presupposto impositivo della TASI e' il possesso o la detenzione, a qualsiasi titolo, di fabbricati, ivi compresa l'abitazione principale, e di aree edificabili, come definiti ai sensi dell'imposta municipale propria, ad eccezione, in ogni caso, dei terreni agricoli.

ALIQUOTE E DETRAZIONI TASI 2016

- Aliquota dell' 1 (uno) per mille, senza differenziazioni, per tutte le tipologie di immobili.

- L'aliquota della TASI viene azzerata (non si deve provvedere al pagamento) per le seguenti tipologie di immobili:

a) le aree fabbricabili;

b) le unità immobiliari accatastate nelle categorie C/2 (magazzini, depositi, fienili, soffitte, ecc.), C/6 (box auto o garage), C/7 (tettoie aperte o chiuse) senza limite di numero.

c) le unità immobiliari ubicate nelle seguenti località o borgate : Serrevecchio, Missiera, Miando, Meynieri;

e) I fabbricati rurali ad uso strumentale accatastati nella categoria D10, ad esclusione di quelli nei quali viene esercitata un attività commerciale (agriturismi, Bed & Breakfast, Affittacamere, ecc.), per i quali l'imposta è dovuta.

CALCOLO TASI

RENDITA CATASTALE

RIVALUTAZIONE DEL 5%

BASE IMPONIBILE

CALCOLO TASI

Prendere la Rendita Catastale riportata nella Visura Catastale

Aggiornata

esempio :

R.C. € 100,00

Rivalutare la rendita catastale del 5 %

esempio :

R.C. € 100,00

calcolo da effettuare

(100x5/100)+100 =

€ 105,00

La base imponibile si calcola moltiplicando la rendita catastale rivalutata (nel caso €105,00) per uno dei moltiplicatori sotto riportati, diversi per categoria catastale per i moltiplicatori sotto indicati

calcolo da effettuare

105,00 x 160 = € 16.800,00

Il calcolo TASI si effettua moltiplicando la Base Imponibile per l’Aliquota TASI

Esempio : Aliquota 1 per mille

calcolo da effettuare

€ 16.800 x 0,001 = € 16,80

TASI dovuta € 16,80

arrotondata a € 17,00

Gruppo A (escluso A/10) e cat. C/2 – C/6 – C/7

Gruppo B e cat. C/3 – C/4 – C/5

Cat. A/10

Cat. C/1

Gruppo D escluso D/5

Cat. D/5

X 160

X 140

X 80

X 55

X 65

X 80

   Non si procede al versamento della tassa qualora l'importo dovuto non sia superiore a €. 4,00. Tale importo si intende riferito al tributo complessivamente dovuto per l'anno e non alle singole rate di acconto, saldo e/o in base alle percentuali di possesso.

RIPARTIZIONE DEL TRIBUTO "TASI"

tra OCCUPANTE e POSSESSORE

Nel caso in cui l'unità immobiliare è occupata da un soggetto diverso dal titolare del diritto reale sull'unità immobiliare, quest'ultimo e l'occupante sono titolari di un'autonoma obbligazione tributaria.

a) L'OCCUPANTE versa la TASI nella misura del 30%

La restante parte della TASI è corrisposta dal TITOLARE DEL DIRITTO REALE sull'unità immobiliare.

DICHIARAZIONI TASI

DICHIARAZIONI TASI

Entro il 30 GIUGNO DELL’ANNO SUCCESSIVO

alla data di inizio del possesso o della detenzione dei locali e delle aree assoggettabili al tributo.

I soggetti passivi dei tributi presentano la dichiarazione entro il termine del 30 giugno dell’anno successivo alla data di inizio del possesso o della detenzione dei locali e delle aree assoggettabili al tributo.

Nel caso di occupazione in comune di un’unità immobiliare, la dichiarazione può essere presentata anche da uno solo degli occupanti.

La dichiarazione, redatta su modello messo a disposizione dal comune, ha effetto anche per gli anni successivi sempreché non si verifichino modificazioni dei dati dichiarati da cui consegua un diverso ammontare del tributo; in tal caso, la dichiarazione va presentata entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui sono intervenute le predette modificazioni.

n.b. Tutti gli occupanti ed inquilini degli immobili che li utilizzano come propria abitazione principale avendovi la residenza anagrafica e dimora abituale, non versano più la loro quota Tasi stabilita nell’anno 2016 (30%).

Nel caso di comodato gratuito di abitazione principale, il comodante, verserà il 70% della quota Tasi calcolata sul 50% della base imponibile.

 

VERSAMENTI

                   CODICE COMUNE

VERSAMENTO MODELLO F24

SALZA DI PINEROLO

H734

CODICE TRIBUTO TASI

VERSAMENTO MODELLO F24

DESCRIZIONE

CODICE TRIBUTO

TASI abitazione principale 3958
TASI, fabbricati rurali ad uso strumentale 3959

TASI, altri fabbricati

3961

TASI, interessi

3962

TASI, sanzioni

3963

Per approfondimenti TASI  leggi il regolamento IUC 2016 approvato con DCC n. 11 del 05.04.2016

Per informazioni :

Comune di Salza di Pinerolo

Tel. 0121/808836 il martedì 10-12.30 , venerdì 10.00 -12.00

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

CALCOLO IUC

PRIMA DI EFFETTUARE IL CALCOLO LEGGERE ATTENTAMENTE LE NOTE INFORMATIVE

- IMU

- TASI

Traduttore Automatico

Italian English French

Gallerie Fotografiche

Accessibilità

Bussola della Trasparenza

bussola-report
Verifica nuovi adempimenti D.Lgs n.33/2013

Area Riservata

Copyright © 2010 Sito istituzionale del Comune di Salza di Pinerolo - TO - Bg. Didiero, 24 - 10060 Salza di Pinerolo (TO)
C.F. 85003370013 - P.I. 02641460015 - tel/fax 0121.808836 - e-mail: comune.salza@dag.it - PEC: salza.di.pinerolo@cert.ruparpiemonte.it